17.9.17

6 ore Sudtirol...by FABIOLA

6 ore Sudtirol..
una Mercuryus lumaca sul podio...cavolo..targhetta e anche premio in denaro 😳😳😳 ma mi sono svergognata tantissimo..fatti solo 48km300mt premiata come quinta donna ma eravamo 5 donne in tutto 😅🤣😁😁😁 comunque bellissima gara!!!
Fabiola non è il caso di svergogarsi...correre non è vergogna...e sei stata Brava!!!

13.9.17

ANCORA NEL WEEK END...COPPA PORDENONE

Nel nostro classico mercoledì di corsa...siamo tornati ai vecchi fasti con il menu Weger...con tanto di super dedica per l'ultima impresa di Anto:

e nel week end passato si è corsa l'ultima prova di Coppa Pordenone con i nostri Fabry, Paolino, Matteo e Erika!
 in super premiazione di categoria prima Erika...
 e poi Fabry...
e per gli altri...ottimi punti per la classifica finale di categoria.
Tutti i dettagli al link:



10.9.17

MARCIA DI SAN FIOR...DOMENICA 10 SETTEMBRE

Sotto una fine pioggia si è corsa sta mattina la marcia di San Fior.
Eccoci con il premio di gruppo...
e udite udite...dopo UTMB...Anto prima nella 12km!!!!!! 
Incredibile!!

6.9.17

ANCORA NELLO SCORSO WEEK END...

Nello scorso week end eravamo presenti: 
con Danilo nei 42km della Piancavallo-Cansiglio, classificato quarto assoluto con 3h48m, sempre in tiro:


alla Marcialonga running con questo bel gruppo di atleti:
e alla TRANSPELMO con i fratelli Piccin e Silvia Saccardo:
Il best moment però come ben sapete è stato senza ombra di dubbio l'UTMB.
Anto ci ha spedito un bel racconto fatto di dettagli, emozioni e sensazioni:
***
Un sogno diventato realtà.... ebbene si ! Dopo anni di corse trail X accumulare punti, pre iscrizione non sorteggiate, punti che scadevano e quindi altre gare X acquisirli, pre iscrizioni e finalmente il sorteggio. Anzi siamo state sorteggiate e parlo al plurale perché si è trattato di un obiettivo pensato e condiviso fin dal nascere con Silvia. Una volontà e un progetto che ci ha accomunato fin da subito rinforzando nel percorso anche la nostra amicizia e stima reciproca. Allenamenti, preparazione atletica, consigli ed opinioni, tutto vissuto insieme. Arrivato il momento siamo partiti verso chamonix con i nostri accompagnatori: Gian, Lovy, Marco e Mike mia sorella. Nei primi giorni il tempo si presentava bene con ottime temperature ma da giovedi è subentrava una perturbazione (varda caso) talmente importante e seria da dover attendere apposita comunicazione dall'organizzazione . Venerdì mattina ci è stato comunicato che il percorso sarebbe rimasto in versione originale con due piccole modifiche ( niente di che). Due ore prima della partenza ci siamo postate in griglia vicino ai top runner (uno fra i tanti kilian ) con un tempo che minacciava pioggia. solo a guardare il monte bianco vestito di neve fresca mi venivano i brividi pensando a cosa avrei trovato dovendo affrontare le cime. Alle 18.30 partenza e via!!! Qui per la prima volta mi sono commossa nel vedere tutta quella marea di gente a dx e sx per buoni 2 km che incitava tutti e applaudiva a chiunque . Una volta preso il sentiero sempre insieme a Silvia con un passo deciso arriviamo al 21 km Saint-gervais e poi su verso les contamines al km32 . Ancora su verso la balme fino a giungere al col della Cro per poi scendere a chapieux . Si risale verso col de la signe al km 61 a quota 2500 e poi si scende a lac combal per affrontare il monte a me dedicato: mt-favre al km 70 . Tappa successiva in discesa verso Courmayeur. Una volta ristorate si riparte verso il rifugio bertone e il rifugio bonatti. Giù verso Arnouvaz qui purtroppo Silvia per problemi di stomaco forse dovuto dal freddo decide di fermarsi sapeva bene cosa doveva affrontare successivamente. Nel frattempo il tempo peggiorava sempre di più e ho chiesto ad uno degli organizzatori che tempo avrei trovato a quota 2500. Mi è stato riferito che avrei trovato nebbia, raffiche di vento  a 60km ora, neve e tanto freddo -8 gradi. A sto punto a malincuore saluto Silvia e ben vestita proseguo l'avventura da sola per affrontare il col ferret. E quindi via a testa bassa fino su in cima e poi giù a tutta fino a la Fouly e champex lac pronta per affrontare la seconda notte. Qui ritrovo marco che mi ha sempre seguita e mi dice che ho un grosso vantaggio sui cancelli e una volta ristorata per l'ennesima volta riprendo il cammino per affrontare un'altra salita fino a La Gièteles poi giù a Trient e qui mi prendo un po' di pausa e riparto per affrontare la penultima salita. Una volta giunta a Vallorsin non mi restava che affrontare l'ultima salita sapendo che avrei incontrato Gian e Lovy e che mi avrebbero scortato fino all'entrata a Chamonix. Averli rivisti mi ha dato una grande gioia ed emozione quasi a commuovermi (grazie fioi). Una volta giunta sul viale principale del centro di chamonix mi ritrovo come alla partenza una marea di gente ad applaudirmi e i miei sostenitori con tanto di tromba; insomma un tifo da stadio. Una volta alzate le braccia al traguardo volgo lo sguardo al cielo per dedicare il mio traguardo allo zio venuto a mancare di recente e al mio amico Borla mio grande supporter. Ringrazio tutti ii miei compagni di squadra che hanno fatto il tifo per me e dal mio piccolo auguro a tutti voi di provare un'emozione così grande da non saperla descrivere a parole almeno una volta nel vostro percorso di atleta.
***
Una particolare citazione anche per Silvia; ha lottato fino alla fine per poter continuare ma non c'è stata la possibilità!! Complimenti lo stesso!! E pronta per la prossime avventure!!